FANDOM


Virgolette1 From the beginning, I kept saying it's not the technology that's going to entertain audiences, it's the story. When you go and see a really great live-action film, you don't walk out and say 'that new Panavision camera was staggering, it made the film so good'. The computer is a tool, and it's in the service of the story Virgolette2

~ John Lasseter, Co-Fondatore della Pixar
759px-Pixarlogo (1)

La Pixar Animation Studio è una società interamente controllata dalla The Walt Disney Company dal 2006. Essa è una delle più importanti case cinematografiche specializzata in "computer generated imagery" (CGI), con base a Emeryville, California (USA). Specialisti in tecnologie innovative, gli sviluppatori della Pixar sono i creatori di RenderMan, il software usato per il rendering delle immagini delle loro pellicole.

Storia Modifica

Pixar Animation Studios logo

Il logo della Pixar

La compagnia in principio era una divisione della Lucas Film di George Lucas, in seguito acquistata da Steve Jobs per 5 milioni di dollari nel 1986 rendendola indipendente. In quel periodo la società di occupava dello sviluppo della computer grafica dal punto di vista di software ed hardware. I prodotti hardware della società non ebbero molto successo, diversamente i cortometraggi e i software si dimostrarono una strada più produttiva per la Pixar. Nel gennaio del 2006, la Pixar, è stata acquistata dalla Walt Disney Company, di cui è tuttora parte. Nell’86 Jobs, fondò la compagnia indipendente con Edwin Catmull (Ed), che è tuttora membro del team esecutivo, nonché presidente. John Lasseter, vincitore di due premi Oscar, regista ed animatore, supervisiona tutti i progetti dello studio come vice-presidente esecutivo del Creative Department.

Disney Pixar Modifica

800px-Pixar - front gates

La sede della Pixar a Emeryville

Tutti i lungometraggi della Pixar sono stati realizzati assieme alla Walt Disney Company. Le due compagnie stipularono un contratto di 10 anni che comprendeva 5 film, nei quali le due compagnie si dividono i costi di produzione ed i profitti. L’accordo si rivelò molto fruttuoso per entrambe le aziende ed i lungometraggi della Pixar ottennero molto più successo di quelli d’animazione della Disney. I primi cinque film ottenere in tutto un incasso di circa 2,5 miliardi di dollari, rendendo la Pixar la casa di produzione con il maggior successo di tutti i tempi. All’inizio del 2004 ci fu un tentativo di rinnovare il contratto. Per il nuovo affare la Pixar, avrebbe dovuto solo pagare per la distribuzione senza la divisione dei profitti e dei diritti commerciali. La richiesta non fu accettata e Pixar rifiutò ogni altra concessione. La Disney, forte del fatto di detenere i diritti sui personaggi Pixar, decise di creare una casa di produzione, la Circle 7, per creare i rispettivi seguiti dei prodotti, anche senza il coinvolgimento della Pixar. Michael Eisner (CEO della Disney) era convinto che questa mossa avrebbe rotto definitivamente gli accordi con la Pixar . Alla fine del 2004 lo studio contava di assumere 170 persone tra sceneggiatori, artisti, registi e produttori ed era evidente che la compagnia stava spendendo milioni in queste nuova società neonata. La prima produzione in cantiere fu proprio Toy Story 3, che sarebbe stato diretto da Badley Radmond, registe de Il Re Leone 3: Hakuna Matata, mentre altri progetti stavano inizialmente prendendo forma, come i sequel di Monster & Co. e Alla Ricerca di Nemo (il sequel de Monster & Co uscirà a giugno 2013 col titolo di Monster University).

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.